Concerto natalizio “Lo avete fatto a me”


Il Servizio di Animazione Giovanile di Brindisi organizza un concerto di Natale dal titolo “Lo avete fatto a me” che si terrà Lunedi 30 Dicembre 2019alle ore 19.00 presso la parrocchia San Giustino de Jacobis a Brindisi.
Il concerto è stato pensato e ideato per dare seguito al progetto di volontariato giovanile in carcere: durante la serata saranno raccolti fondi e offerte che serviranno a finanziare progetti di recupero e sostegno dei detenuti della casa circondariale di Brindisi.

Vi aspettiamo!!

 




Sospensione udienze

Si comunica che la Curia arcivescovile il 30 dicembre 2019 sarà chiusa.
Aprirà il 31 dalle 9 alle 12.




Tavola Rotonda “I Santi, gli Amici di Dio: Matteo e Antonietta”




Presepe vivente a Sant’Elia

Da oltre dieci anni è attivo e fruibile dalla Cittadinanza, dalle Scuole, Istituzioni ed Associazioni un prezioso Scrigno di Arte, Cultura, Storia, Tradizione e Religiosità: “il PRESEPE VIVENTE della Parrocchia Cristo Salvatore, al Quartiere Sant’Elia di Brindisi”, che, d’ora in avanti, dev’essere accuratamente visitato, valorizzato e promosso da noi tutti, per quanto merita davvero, insieme al Buono e al Bello che c’è nella nostra Città.
È ormai giunta all’undicesima edizione tale significativa Rappresentazione,  precisamente animata e realizzata artisticamente da Volontari Parrocchiani.
I costumi sono ideati e cuciti nella Sartoria parrocchiale, che diventa in questo periodo un ottimo Laboratorio didattico/educativo per  Ragazzi e Adulti.
Quest’opportuna Iniziativa nasce dal desiderio di una Collettività che ha voluto sin dagli inizi vivere in prima persona il Mistero dell’Incarnazione e, come San Francesco inventò il primo Presepe a Greccio (animando la Notte di Natale con i suoi Conterranei), così la Parrocchia di Cristo Salvatore, a partire dal 25 Dicembre, si trasforma in un grande Presepe Vivente, dove Piccoli, Adulti ed Anziani s’impegnano ad offrire agli Ospiti un’Esperienza spirituale e di spettacolo molto particolare.
Tale importante Edificazione, ubicata nei sotterranei della Chiesa, porta i Visitatori ad  immergersi profondamente nell’epoca di Gesù, passando, lungo il percorso, da Gerusalemme a Betlemme.
Attraverso la cura dei particolari, la ricerca degli utensili, dei luoghi appositamente creati, addobbati a modo e magistralmente animati dai Figuranti, con costumi fedeli a quel periodo storico, si coglie proprio l’armonia di una Comunità che vuole Evangelizzare anche attraverso un Segno così semplice, eppure tanto efficace, com’è il Presepe.

Ecco il Link, per visionare e ben considerare questa stupenda Opera d’Arte Comunitaria:
“https://www.facebook.com/cristosalvatorebrindisi/videos/580052592751496/”

Pertanto, … Vi attendiamo numerosi e motivati!
Il Comitato organizzatore parrocchiale




Sospensione udienze

Si comunica che mercoledì 18 dicembre 2019 le udienze col Vescovo sono sospese.




Presentazione del libro di G. Vita “Le politiche regionali per l’innovazione sociale in Italia” (Ecra Edizioni del Credito Cooperativo, 2019)

Giovedì 12 dicembre, alle ore 19:00, nella Sala della Colonna di Palazzo Nervegna a Brindisi, sarà presentato il quarto libro della Collana di Economia civile ECRA, intitolato “Le politiche regionali per l’innovazione sociale in Italia”, scritto da Giovanni Vita e con la prefazione di Leonardo Becchetti, che lo ha definito “un libro molto importante perché introduce una metrica dell’innovazione sociale e un metodo per creare nuove policy”.
Il volume contiene la prima indagine strutturata realizzata sulle politiche regionali di innovazione sociale in Italia, e propone un’analisi comparativa delle politiche regionali ispirata ai principi dell’economia civile. Il lavoro introduce, inoltre, un innovativo indice di empowerment, pensato per favorire una maggiore diffusione dell’innovazione sociale nelle politiche pubbliche a sostegno della partecipazione dei cittadini e dello sviluppo di nuove collaborazioni.
L’incontro, promosso dalla Pastorale Sociale Brindisi-Ostuni, con il Patrocinio della Città di Brindisi e il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Ostuni, vedrà la partecipazione di alcuni protagonisti del territorio che operano a sostegno dell’innovazione sociale e di un’economia di prossimità che ‘mette al centro’ le persone e le relazioni sociali orientate al bene comune.
I lavori saranno introdotti da Francesca R. Intiglietta (Responsabile della Rassegna Letteraria) e moderati da Eugenio Cascione (Direttore di ConfCooperative Brindisi). Al tavolo dei relatori, in dialogo con l’autore Vita saranno presenti: Roberto Covolo (Assessore alla Programmazione Economica della Città di Brindisi), Francesco Zaccaria (Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Ostuni) e Don Mimmo Roma (Direttore della Pastorale Sociale).


Partner dell’iniziativa, oltre alle Edizioni Ecra, sono il Progetto Policoro dell’Arcidiocesi Brindisi- Ostuni, la società Vitacom e la Caffetteria Letteraria Nervegna.
La ricerca approda in Puglia dopo essere stata presentata a Torino, su invito della Regione Piemonte, e a Roma presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale, su invito del Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La prima nazionale del volume è avvenuta il 22 luglio scorso a Roma, presso la Biblioteca della Camera dei Deputati, in un evento promosso da Federcasse (la Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali ed Artigiane), che ha ideato il Festival Nazionale dell’Economia Civile, la cui seconda edizione si terrà a Firenze nell’aprile 2020.




Raccolta terremoto Albania

Conferenza Episcopale Pugliese

Commissione Regionale Comunicazione e Cultura

COMUNICATO STAMPA

colletta pro albania

 

Bari, 6 dicembre 2019

COMUNICATO STAMPA: La Conferenza Episcopale Puglieseha indetto per Domenica 22 dicembre, IV domenica di Avvento, in tutte le Chiese di Puglia, una Giornata straordinaria di colletta in favore delle persone colpite dal terremoto in Albania.

Le offerte raccolte dai fedeli in quel giorno saranno devolute in favore dei terremotati, attraverso la Delegazione Caritas Puglia, che sarà impegnata anche nei prossimi mesi in attività di sostegno alle Caritas albanesi.

Martedi 26 novembre u.s. un violento terremoto di magnitudo 6.4 ha colpito l’Albania, causando 51 vittime e circa 2.000 feriti. Lo sciame sismico continua ancora, con scosse più o meno forti, alcune anche oltre la magnitudo 5. Dopo i primi giorni in cui si è affrontata l’emergenza si incomincia ora ad evidenziare l’impatto sul territorio dove il terremoto ha danneggiato centinaia di palazzi e migliaia di abitazioni.

Secondo un primo bilancio preliminare il numero delle persone senza casa potrebbe aggirarsi attorno alle 30.000.

Caritas Albania, coadiuvata da Caritas Italiana e da altre organizzazioni ecclesiali, si sta adoperando per aiutare tutti i soggetti impegnati sul territorio. In particolare, grazie alla presenza capillare delle parrocchie e delle varie missioni cattoliche, i direttori e gli operatori delle Caritas diocesane albanesi sono vicini agli sfollati dei villaggi periferici, dove è più difficile intervenire, monitorando la situazione in ogni luogo, azione previa ed indispensabile per ogni progettazione futura e per la gestione dell’emergenza.

Gli operatori locali informano che per il momento è importante, per chi volesse aiutare le persone sfollate, impegnarsi a raccogliere fondi. In un secondo tempo, quando la situazione sarà più chiara, saranno elaborati dei progetti che prevederanno anche altri tipi di interventi.

Caritas Italiana sul proprio sito web fornisce periodicamente degli aggiornamenti della situazione.

La Conferenza Episcopale Italiana ha già stanziato la somma di euro 500.000 in favore dei terremotati ed anche il Santo Padre Francesco ha voluto devolvere allo stesso scopo ulteriori 100.000 euro.

La Conferenza Episcopale Pugliese, considerata la particolare gravità della situazione in Albania e considerando il particolare legame tra le chiese albanesi e quelle di Puglia, tra le quali in questi ultimi 25 anni sono intercorsi molteplici rapporti di solidarietà e collaborazione pastorale che hanno coinvolto centinaia di volontari provenienti da varie diocesi pugliesi, ha indetto per Domenica 22 dicembre, IV domenica di Avvento, in tutte le Chiese di Puglia, una Giornata straordinaria di colletta in favore delle persone colpite dal terremoto in Albania.

Le offerte raccolte dai fedeli in quel giorno saranno devolute in favore dei terremotati, attraverso la Delegazione Caritas Puglia, che sarà impegnata anche nei prossimi mesi in attività di sostegno alle Caritas albanesi.

A questa iniziativa corale di raccolta fondi si aggiungono anche le altre iniziative promosse dalle varie Caritas Diocesane di Puglia, alcune delle quali hanno dedicato a questo scopo anche la tradizionale raccolta dell’Avvento di Fraternità.

Per il momento non è prevista la raccolta di generi alimentari o indumenti.

Tutti coloro che vorranno contribuire alla raccolta potranno farlo direttamente in parrocchia oppure attraverso un bonifico bancario (causale Albania/Terremoto novembre 2019) sul conto intestato a Caritas Italiana, IBAN IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111

Commissione regionale Cultura e Comunicazioni




Messaggio dell’Arcivescovo per il Natale 2019

SANTO NATALE 2019
La Chiesa, nuova Betlemme
Messaggio dell’Arcivescovo

Amati figli,
L’itinerario pastorale diocesano è centrato sul tema della Chiesa che genera nuovi figli alla vita di fede e quest’anno, in occasione del Santo Natale, vorrei invitare i fedeli a riflettere su due versetti del Vangelo secondo Luca: «Una donna dalla folla alzò la voce e disse [a Gesù]: “Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!”. Ma Egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!» (Lc 11, 27-28).
A volte, quando si incontra un bambino dopo un po’ di tempo, si suole dire: «Sei tutto tua madre!» o tuo padre, riscontrando le somiglianze fisiche o caratteriali oppure si fanno i complimenti ai genitori per i successi dei figli.
Certamente grande era la gioia della madre di Gesù, che viene esaltata per i prodigi compiuti dal Figlio, ma il Natale ci insegna qualcosa di molto più profondo e importante: Dio assume la natura umana non solo per alcuni, ma per gli uomini di tutte le epoche e di tutti i luoghi.
Maria a sua volta è colei che dà alla luce nella carne il Figlio di Dio, ma non lo trattiene per sé. Anche guardando al presepe, una tradizione che dovremmo tener viva nelle nostre case, notiamo che attorno alla mangiatoia non si trovano solo Maria e Giuseppe, ma tanti altri che gioiscono per la venuta del Redentore, come i pastori e i Magi venuti da terre lontane per adorare Gesù.
Come è avvenuto per Maria, così si dovrebbe sentir dire ogni cristiano: «Vedendo te, vedo il volto di Gesù».
Purtroppo oggi la mentalità comune tende a dissociare Cristo dalla Chiesa. Questo accade perché spesso si è tiepidi davanti alle esigenti richieste del Vangelo, ma occorre riprendere forza e coscienza che la Chiesa è la madre che genera alla vita nuova in Cristo.
Chi afferma «Cristo sì, la Chiesa no» porta spesso dentro di sé delusioni dovute a esperienze negative con gli uomini di chiesa ed è quindi importante per ogni credente tornare all’essenziale, trasmettere la gioia di appartenere a Cristo e di essere generati in Lui con la sua Parola e i Sacramenti.
Solo nell’esperienza della comunità si trova il nutrimento indispensabile per vivere in Dio.
Il Natale diventa così un tempo di festa legato non solo a un giorno solenne dell’anno liturgico. Esso rivive nella vita di fede di ogni uomo che sceglie Cristo come Maestro e si impegna a conoscerlo sempre di più.
A noi il compito di lasciarci conquistare da Lui e di renderlo visibile a chi ancora non lo ha incontrato.
Auguri di un santo Natale e di un sereno anno nuovo a tutti!

+ Domenico Caliandro

Arcivescovo di Brindisi-Ostuni

per scaricare il messaggio, clicca qui: messaggio_natale_2019




Sospensione udienza

Si comunica che il 2 dicembre 2019 le udienze con l’Arcivescovo saranno sospese.

Inoltre martedì 3 le udienze saranno dalle 9,00 alle 11,00 e mercoledì 4 fino alle 11,00.




I tre crocifissi del Pietrafitta

Alle ore 20,30 di sabato 30 novembre con partenza dalla Basilica minore Vergine Ss. del Carmelo a Mesagne evento gratuito che mostrerà le opere del grande scultore Pietrafitta.

L’evento prevede un Concerto Itinerante offerto da “Officina Corale Pugliese” Direttore M^Andrea Crastolla
Analisi storica e stilistica delle opere a cura di Carmela Gentile