Pellegrini da Astorga a Brindisi per S.Lorenzo

Pellegrini da Astorga a Brindisi per S.Lorenzo

….no olvidamos la magnífica acogida que nosdispensaron en Brindisi. Hemos regresadoverdaderamente conmovidos y felices  de nuestra visita a Brindisi, una ciudad que siempre llevaremos en elcorazón.” Con queste parole inizia la bella lettera che è giunta nei giorni scorsi  da mons. José Luis Castro Perez, vicario generale di Astorga.  Si riferisce all’accoglienza che la nostra diocesi ha offerto nei giorni 7 e 8 maggio a un centinaio di pellegrini spagnoli, con 7 sacerdoti e il loro vescovo, venuti sui luoghi di S.Lorenzo da Brindisi.  Astorga è la diocesi di cui fa parte Villafranca del Bierzo, dove riposa il corpo di S.Lorenzo nella chiesa del monastero dell’Annunziata.  La sera di martedì 7 maggio  il  folto gruppo è stato accolto dal nostro vicario generale don Fabio e dall’associazione S.Lorenzo nel santuario di S.Maria degli Angeli, dove si è svolta una lunga e articolata veglia di preghiera, da loro preparata con cura.  Dopo aver meditato sulle Beatitudini e sulla chiamata di tutti alla santità, hanno celebrato una liturgia penitenziale comunitaria con le confessioni individuali. E’ seguita un’adorazione eucaristica incentrata sempre sul tema della santità. Al termine hanno potuto avvicinarsi ai vari ricordi di S.Lorenzo che la chiesa custodisce.  Nella mattinata del giorno seguente, mercoledì  8 maggio, i pellegrini si sono recati alla chiesa di S.Paolo eremita, annessa al convento francescano dove S.Lorenzò studiò fino a 14 anni.  All’inizio hanno ascoltato con piacere le spiegazione sulla chiesa offerte dal nostro Antonio Caputo e subito tradotte in spagnolo dall’interprete. Poi hanno ricevuto un cordiale saluto del nostro vescovo mons. Caliandro, che ha abbracciato il vescovo di Astorga, mons. Juan Antonio Menéndez Fernández, con il quale c’è stato anche uno scambio di semplici e significativi doni. L’abbraccio fra i due vescovi è stato il segno del legame fraterno fra le due diocesi, nel ricordo del santo brindisino.  Infine  il vescovo Juan Antonio   ha presieduto la celebrazione eucaristica in onore di S.Lorenzo , indossando proprio la preziosa pianeta che il santo inviò in dono alla città di Brindisi, per il servizio liturgico nella chiesa degli Angeli.  Nel pomeriggio i pellegrini sono ripartiti per tornare in Spagna, portando con un buon ricordo di questa visita, come ci ha testimoniato la lettera che mons.  José Luis Castro Perez ha inviato insieme ad alcune foto che qui pubblichiamo.  

 

 

image_pdfimage_print