La Chiesa diocesana pronta all’emergenza

In risposta ad alcune delle tante situazioni di necessità, l’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni  ha offerto la sua disponibilità per l’acquisto di respiratori per la terapia intensiva dell’ospedale “A. Perrino” di Brindisi.
Ma l’attenzione della diocesi non si ferma a questo.
Ha messo a disposizione, qualora fosse necessario, la struttura di accoglienza di Jaddico per operatori sanitari, oltre ad aver già provveduto all’acquisto di 1000 camici per gli ospedali di Brindisi e Ostuni.
Anche le parrocchie e la Caritas continuano a stare accanto alle persone che in questo momento vivono situazioni di difficoltà per l’improvvisa perdita del già precario lavoro e per la scarsità di aiuti dovuta alla quarantena, attraverso la distribuzione viveri che vengono donati dagli stessi parrocchiani.
La Caritas della vicaria di Brindisi, insieme al Comune di Brindisi e alla Croce Rossa ha firmato un protocollo di intesa.  Queste organizzazioni hanno concordato inoltre nel destinare la sede della Croce Rossa Gruppo di Brindisi allo stoccaggio di beni, cibo, merci e buoni d’acquisto. I cittadini possono donare generi alimentari e di prima necessità presso le ceste solidali che saranno allestite nelle attività commerciali aderenti all’iniziativa. Questi prodotti poi saranno recapitati, con il contributo di volontari ed associazioni, a chi ne ha più bisogno.
Il protocollo ha previsto l’apertura di un conto bancario per le donazioni di denaro che serviranno per dare un sostegno alle persone economicamente più fragili e ulteriormente svantaggiate dalla situazione di emergenza determinata dal diffondersi del Covid-19.
Per donare un contributo si potrà versare su:Conto intestato a: Brindisi Solidale- Caritas BrindisiBanca: Intesa Sanpaolo

IBAN: IT89 N030 6909 6061 0000 0172 141

Causale: Erogazione liberale Covid-19 Brindisi
#chiciseparera
image_pdfimage_print