Orari Celebrazioni in Cattedrale




Domenica delle Palme in diretta su Facebook e Canale85

Le Celebrazioni, al tempo del COVID-19, passano soprattutto attraverso i mezzi di comunicazione sociale e molte parrocchie si sono attrezzate per le dirette di Messe, Liturgia delle Ore, Rosario o preghiere di devozione.

Un servizio prezioso per raggiungere chi, per ovvie ragioni, resterà a casa durante la quarantena.

Però, per la Domenica delle Palme, non tutte le celebrazioni trasmesse saranno uguali.

Il Decreto della Congregazione per il Culto stabilisce infatti che solo nelle Chiese Cattedrali ci potrà essere il rito della benedizione delle Palme.

Nelle altre chiese parrocchiali, purtroppo, questo non è previsto.

Pertanto, per garantire che ciascun fedele possa vedere anche quest’anno questo suggestivo segno, che apre la più Santa tra le settimane, oltre alla diretta Facebook sulla pagina dell’Arcidiocesi della Celebrazione presieduta dall’Arcivescovo, anche Canale 85 riprenderà e trasmetterà in TV la S.Messa in diretta.

L’appuntamento é per domenica 5 aprile, ore 10,00 sullo schermo della TV, smartphone, pc o tablet.




La Chiesa diocesana pronta all’emergenza

In risposta ad alcune delle tante situazioni di necessità, l’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni  ha offerto la sua disponibilità per l’acquisto di respiratori per la terapia intensiva dell’ospedale “A. Perrino” di Brindisi.
Ma l’attenzione della diocesi non si ferma a questo.
Ha messo a disposizione, qualora fosse necessario, la struttura di accoglienza di Jaddico per operatori sanitari, oltre ad aver già provveduto all’acquisto di 1000 camici per gli ospedali di Brindisi e Ostuni.
Anche le parrocchie e la Caritas continuano a stare accanto alle persone che in questo momento vivono situazioni di difficoltà per l’improvvisa perdita del già precario lavoro e per la scarsità di aiuti dovuta alla quarantena, attraverso la distribuzione viveri che vengono donati dagli stessi parrocchiani.
La Caritas della vicaria di Brindisi, insieme al Comune di Brindisi e alla Croce Rossa ha firmato un protocollo di intesa.  Queste organizzazioni hanno concordato inoltre nel destinare la sede della Croce Rossa Gruppo di Brindisi allo stoccaggio di beni, cibo, merci e buoni d’acquisto. I cittadini possono donare generi alimentari e di prima necessità presso le ceste solidali che saranno allestite nelle attività commerciali aderenti all’iniziativa. Questi prodotti poi saranno recapitati, con il contributo di volontari ed associazioni, a chi ne ha più bisogno.
Il protocollo ha previsto l’apertura di un conto bancario per le donazioni di denaro che serviranno per dare un sostegno alle persone economicamente più fragili e ulteriormente svantaggiate dalla situazione di emergenza determinata dal diffondersi del Covid-19.
Per donare un contributo si potrà versare su:Conto intestato a: Brindisi Solidale- Caritas BrindisiBanca: Intesa Sanpaolo

IBAN: IT89 N030 6909 6061 0000 0172 141

Causale: Erogazione liberale Covid-19 Brindisi
#chiciseparera



Coronavirus: il sostegno dell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni alla sanità brindisina

L’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni continua a seguire l’evolversi della situazione e attraverso il lavoro nascosto dei suoi sacerdoti è impegnata a sostenere e confortare in vari modi tutte le comunità. A quest’opera pastorale desidera aggiungere anche l’aiuto materiale in alcuni modi definiti questa mattina da un’apposita commissione. In dialogo con l’ospedale “Perrino” di  Brindisi e con quello di Ostuni si è deciso di donare ai suddetti ospedali 1000 camici monouso per medici e personale ospedaliero ed è a disposizione, attendendo indicazioni dall’ospedale di Brindisi, per l’acquisto di respiratori per la terapia intensiva.

Nella lettura delle emergenze determinate dalla pandemia sul territorio, inoltre, ha voluto continuare a stanziare, come ogni anno, le misure anticrisi per i beni di prima necessità verso le Caritas parrocchiali, le quali, su invito pressante dell’Arcivescovo, devono organizzarsi (se già non lo hanno fatto) per agire in collaborazione con le singole istituzioni comunali dei paesi e delle città della Diocesi.

Per ampliare la somma che verrà erogata dalla Conferenza episcopale italiana, inoltre, l’Arcidiocesi brindisina ha messo a disposizione il fondo di emergenza di propria competenza, costituito con l’accantonamento annuale ed ha riservato 3 strutture recettive per l’accoglienza di operatori sanitari.

In particolare, 20 stanze arredate e pronte per l’uso sono presso il centro di spiritualità attiguo al Santuario “Santa Maria Madre della Chiesa” (Brindisi) per gli operatori sanitari dell’ospedale “A. Perrino di Brindisi”; 2 stanze con quattro posti letto sono presso la “Casa di Zaccheo” (Mesagne,) per gli operatori sanitari che lavorano al reparto “Covid-19” dell’ospedale “C. De Lellis” di Mesagne (Br); 15 stanze con possibilità di vitto presso l’ente ecclesiastico “Madonna Pellegrina” di Ostuni per gli operatori sanitari dell’ospedale di Ostuni.
Con un’apposita commissione riunitasi oggi, ancora, ha deliberato che, per la somma che sarà accreditata dalla Cei per l’emergenza “Covid-19” verrà erogata in parte alle Caritas parrocchiali e verrà rendicontata nelle stesse modalità delle misure anticrisi che a suo tempo adottò la Caritas nazionale e in parte sarà utilizzata per sostenere le piccole imprese familiari a riprendere l’attività lavorativa bloccata dall’emergenza attuale.

#chiciseparera




Emergenza Coronavirus. La concretezza della Carità




Disposizioni per la Settimana Santa 2020

Perdurando le misure restrittive per contenere il contagio da Coronavirus COVID-19, l’Arcivescovo, in linea con il recente Decreto della Congregazione per il Culto e con gli orientamenti dati dalla Conferenza Episcopale Italiana, ha voluto ribadire le direttive e specificare alcune indicazioni per la nostra Arcidiocesi.

Nel link, le disposizioni con allegata l’intenzione da aggiungere alla preghiera universale del Venerdì santo.

Disposizioni per la Settimana Santa




La PG a sostegno dei giovani in difficoltà

Il Servizio di Pastorale Giovanile Diocesano, in collaborazione con la Caritas Diocesana, vuole lanciare una raccolta fondi con due finalità:

1) sostenere i giovani lavoratori precari del nostro territorio che, a motivo di questa emergenza, dovranno affrontare serie difficoltà;

2) per le necessità dei giovani ospiti della Casa Circondariale in Brindisi, così da continuare il nostro progetto di volontariato bruscamente interrotto dall’emergenza.

Chiunque volesse dare il proprio sostegno, potrà farlo con donazione e la seguente causale “emergenza coronavirus”.

 #chiciseparera




#Askyoursense I nostri 5 (+1) sensi per vivere la GMG 2020

La Pastorale giovanile diocesana, nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza Coronavirus, prova a non fermarsi proponendo un percorso alternativo attraverso l’uso dei 5 sensi (+1).

“Ció che sta creando un senso di smarrimento e di vuoto, in questo tempo di pandemia, è soprattutto la mancanza della relazione con l’altro, la quale si esprime in particolare attraverso quel contatto reale che oggi ci è negato. Questo contatto si attiva attraverso i nostri sensi.” scrive il delegato diocesano, don Giorgio Nacci.

Gli obiettivi da raggiungere sono ambiziosi:

– aiutare i giovani a narrare come stanno in questo tempo di mancanza e di vuoto relazionale attraverso una riflessione sull’uso dei 5 (+1) sensi;
– sviluppare una lettura di quanto avviene nella propria vita in questo tempo particolare alla luce della fede e del messaggio contenuto nell’icona evangelica scelta per la GMG 2020;
– continuare a sentirsi Chiesa nella nostra diocesi, anche alla luce delle relazioni vissute e sperimentate durante l’esperienza della MG19, anche con le scuole.

Attraverso i social media i giovani saranno invitati a riflettere sui 5 (+1) sensi e sul messaggio di papa Francesco per la 35a GMG. Il percorso si articolerà in 6 tappe, una per ogni senso. Ciascuna tappa, a sua volta, sarà strutturata in 3 proposte che coinvolgeranno i gruppi giovani/giovanissimi della diocesi e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado:
– un video introduttivo sul senso.
– la possibilità di continuare a raccontare o a riflettere sul tema del video attraverso i social media (storie Ig, commenti su post di Fb, anche con challenge).
– una diretta su Zomm meeting in cui invitiamo i giovani a chiacchierare con qualche “esperto” sul tema di quella tappa. Gli altri giovani potranno interagire attraverso la piattaforma in tempo reale, facendo riflessioni o domande.

Il progetto sarà lanciato da un video realizzato dalla PG diocesana che spiega la proposta e da il primo appuntamento.

Partenza prevista il 4 aprile.

Stay tuned!

 #chiciseparera

 




Un decalogo di speranza e vita proposto da AC e Caritas diocesana

 #chiciseparera




Udienze ancora sospese e Uffici di Curia ancora chiusi

Ai sacerdoti e ai fedeli.
Fino a nuove indicazioni, restano sospese le udienze dell’Arcivescovo e chiusi gli uffici di Curia.

Per urgenze, si può contattare la cancelleria o la segreteria dell’Arcivescovo tramite mail al rispettivo indirizzo: cancelleriadiocesibrindisi@gmail.com – arcivescovo@diocesibrindisiostuni.it

A tutti un saluto

d.Fabio