Sospensione udienze

Si informa che dal 5 al 7 ottobre 2020 le udienze con l’Arcivescovo sono sospese




Variazione orari udienze dell’arcivescovo

Orario di ricevimento dell’Arcivescovo dal 28 al 30 settembre 2020:

Lunedì: ore 9-13;

Martedì: ore 9-10:30 e 12:15-13;
Mercoledì: ore 9-12:15.



Sospensione udienze

Si informa che martedì 22 settembre 2020 le udienze con l’arcivescovo sono sospese dalle 10 alle 12




Assemblea Operatori Pastorali per l’apertura dell’anno pastorale 2020/21

Siamo all’inizio del nuovo anno pastorale e, come di consueto, l’Arcivescovo ci convoca per l’annuale assemblea diocesana degli Operatori Pastorali che si terrà VENERDÌ 25 SETTEMBRE 2020 ALLE ORE 18 c/o la Chiesa di S. Giovanni Paolo II di Mesagne.
L’assemblea sarà presieduta dall’Arcivescovo, il quale ci consegnerà il cammino per l’anno 2020/21 dal titolo: Una sinodalità che assume la fragilità ed evangelizza la paura.
La chiesa che ci ospiterà ha 150 posti a sedere e altri 50 nel salone parrocchiale, pertanto, nel rispetto delle norme che siamo tenuti ad osservare in questo tempo di pandemia, potranno partecipare:
– i sacerdoti (tutti)
– i religiosi
– le religiose
– 2 laici per ciascuna parrocchia




Sospensione udienze con l’Arcivescovo

Si comunica che mercoledì 16 settembre 2020 le udienze con l’arcivescovo sono sospese.




Omelia dell’Arcivescovo nelle Esequie della madre

Si sono svolti ieri mattina nella Cattedrale di Brindisi le esequie della sig.ra Caterina Leggieri vedova Caliandro, madre del nostro vescovo Domenico, deceduta mercoledì scorso, 09.09.2020, all’età di quasi 96 anni, nell’episcopio di Brindisi dove viveva in modo discreto insieme al figlio.

La celebrazione esequiale, per desiderio della famiglia, è stata molto sobria e raccolta.

Erano presenti i familiari, alcuni altri congiunti e le suore di piazza Duomo.
Hanno concelebrato mons.G.Satriano, mons. E.Pisanello e, in rappresentanza del clero, i vicari episcopali e quelli delle varie zone pastorali.
L’Arcivescovo, essendo molto commosso, ha chiesto al segretario personale di leggere il testo dell’omelia che aveva preparato.

La pubblichiamo come profilo di una madre cristiana e come testimonianza di affetto filiale del figlio, nostro vescovo.

A lui rinnoviamo le condoglianze dell’intera diocesi.

d.Fabio Ciollaro

vicario generale

omelia_caliandro_esequie_madre_caterina_leggieri

 

OMELIA DI MONS. DOMENICO CALIANDRO
PER LA SANTA MESSA ESEQUIALE DELLA MADRE CATERINA

O Signore, quanto abbiamo bisogno della Parola che consola il nostro cuore e dona forza alla nostra fede!
Tu sei l’amore che non ci abbandona mai, Tu sei più forte della morte.
Noi crediamo, io credo che Tu sei la risurrezione e la vita; ci hai dato il tuo Corpo, la tua vita per rendere immortale la nostra. Noi ci aggrappiamo a questo “Pane” e a questo amore.

Se guardiamo alla vita della mamma dal punto di vista esteriore, la troviamo ben descritta dalla donna del libro dei Proverbi (31, 10-31): forte, operosa, tenace, piena di virtù, che sa spendersi per aiutare, per servire, per donare gioia e per chinarsi verso i poveri.
Ha saputo stare accanto a papà con dignità, completandolo nel lavoro e nell’educazione dei figli.
Ora sono certo che il Signore li ha fatti nuovamente incontrare.
Se guardiamo alla vita di mamma dal punto di vista interiore, nel cuore, scopriamo la tenerezza dell’amore, il suo divenire nutrimento della coscienza e della dignità di tutti noi: per i figli e per gli amici la sua vita è diventata “pane”.
Questa coscienza della dignità ha saputo formare in noi ciò che ci porta a mettere la faccia con sincerità e verità nelle relazioni e ad essere fermi nel bene.
Ci ha insegnato lo spirito di sacrificio nel lavoro anche attraverso le tribolazioni, senza mai sottrarci agli impegni presi.
Ci ha dato l’esempio della puntualità per rispetto degli altri.
Ci ha infuso nel cuore l’amore di Dio fin da bambini: ci ha insegnato il catechismo per la comunione e per la cresima.
Il suo amore alla Madonna del Carmine era commovente, era bello vederla recitare il Rosario.
Ha saputo seguire i matrimoni delle sue figlie con discrezione e con efficacia e con una continua preghiera.
Mi è stata accanto in questi cinquant’anni di sacerdozio, di cui ventotto di episcopato, nel nascondimento, condividendo fatiche e gioie, sofferenze e incomprensioni, infondendo forza e coraggio e uno spirito di profonda fede.
Padre santo, dalle tue mani l’abbiamo ricevuta, al tuo Amore la consegniamo: siamo certi che ce la conserverai nella tua casa per la festa senza tramonto.




È deceduta la mamma del nostro Arcivescovo

Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni

Si comunica che é deceduta la mamma del nostro vescovo, Caterina. I funerali, per desiderio della famiglia, si svolgeranno in forma privata. L’arcivescovo domanda ai sacerdoti e ai fedeli una preghiera di suffragio nelle rispettive comunità e dispensa da ogni visita di condoglianze.

Brindisi 9 settembre 2020

Il vicario generale

mons. Fabio Ciollaro




Riapre la Scuola di Teologia per laici

Le iscrizioni per l’anno 2020-2021 potranno essere consegnato solo in formato cartaceo debitamente compilato in ogni sua parte entro e non oltre il 15 ottobre 2020.

scheda di iscrizione




Ordinazione diaconale

Martedì 8 settembre alle ore 18,00, durante la Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo mons. Domenico Caliandro, nella chiesa di S. Maria del Casale in Brindisi, gli accoliti Francesco Argese e Vito Paparella saranno ordinati Diaconi.




Presentazione del libro “Servo del Vangelo. Pastore della Chiesa”

Viene presentato domenica 26 luglio alle 20.30, nel Chiostro del Comune di Ostuni, il libro “Servo del Vangelo-Pastore della Chiesa” dedicato ai cinquant’anni di episcopato di mons. Settimio Todisco, Arcivescovo emerito di Brindisi-Ostuni, per tutti “Don Settimio”. Coloro che interverranno si uniranno in comunione spirituale con il presule che, a causa della veneranda età (96 anni) non potrà essere fisicamente presente.

Il libro che descrive la sua storia umana e sociale è stato curato dal prof. Don Luca De Feo, e pubblicato dalle edizioni “Lo Scudo”, il mensile cattolico d’informazione di Ostuni, che ha seguito per decenni le attività di Don Settimio e al quale lui ha riservato sempre particolare attenzione. Il volume si apre con una introduzione del vicario foraneo Don Giovanni Apollinare, e riporta anche il messaggio che il Santo Padre Francesco ha rivolto al “Venerabile fratello” mons.Todisco.

L’incontro sarà introdotto dal saluto del Sindaco Guglielmo Cavallo, con l’intervento di Mons. Felice Di Molfetta, Arcivescovo emerito di Cerignola-Ascoli Satriano, di Don Luca De Feo, poi di Mons. Angelo Ciccarese, docente emerito di Teologia Pastorale presso l’Istituto di Scienze religiose di Brindisi. Le conclusioni sono affidate al Vicario generale dell’Arcidiocesi di Brindisi, Mons. Fabio Ciollaro. Modera il direttore di “Parola e storia”, Angelo Sconosciuto.

 Nella prima stazione del 4 marzo 2020 – unica per l’emergenza della pandemia – la pagina biblica, scelta fra i testi di approfondimento proposti a livello diocesano, è stata Gv 20,19-31 (l’incredulità di Tommaso e l’invio degli apostoli nel mondo) ma si voleva anche rendere grazie al Signore per il 50° anniversario di episcopato di mons. Settimio Todisco, figlio della Chiesa locale, chiamato a guidarla come vescovo dal luglio 1975 all’aprile 2000, dopo essere stato Vescovo di Molfetta dal 1970. La lectio della pagina evangelica è stata affidata al prof. Luca De Feo, che l’aveva curata per il sussidio pastorale diocesano (ARCIDIOCESI DI BRINDISI-OSTUNI, La Chiesa grembo dello Spirito che genera alla vita i figli, LCLAB, Brindisi, 2019). Nella Stazione Quaresimale il prof. De Feo ha ripreso tale lettura mettendola in dialogo con scritti di mons. Todisco che aiutassero a comprenderla nell’oggi della Chiesa.
La sua riflessione viene offerta in questa pubblicazione unita ad una breve biografia di mons. Todisco e alla rilettura che lo stesso arcivescovo faceva della propria esperienza pastorale in un discorso ai sacerdoti in occasione del 25° di episcopato e in un intervista concessa ad Angelo Sconosciuto in occasione del 50° di sacerdozio.

La presentazione sarà una bella occasione di incontro per ripercorrere un lungo arco di tempo: come Mons. Todisco scrisse: “Il tempo, per un cristiano, non è solo un succedersi di eventi, ma una storia di salvezza in cui occorre varcare la soglia della speranza”.